Ecce Homo – Ragusa

pe. giovanni, fidei donum

PRIMO PRESEPE VIVENTE DEGLI “ACCIUMARI”.

 

Dal 26 dicembre 2013 fino al 6 gennaio 2014, dalle 17 alle 22, ingresso dal Salone parrocchiale.
Un Natale 2013 particolare per la comunità parrocchiale dell’Ecce Homo di Ragusa. Verrà realizzato, infatti, il 1° Presepe Vivente, l’unica rappresentazione del centro storico che rievocherà l’evento storico-salvifico del Natale del Signore. Protagonisti della manifestazione religiosa saranno i giovani dell’Oratorio della Parrocchia e alcune famiglie della comunità parrocchiale.
Tutto è nato dalla buona e tenace volontà dei pochi giovani che, nell’umiltà e senza tante ambizioni, hanno realizzato magnificamente i loro sogno. Un presepe che tende a rivalutare il quartiere del centro storico e che vuole essere l’occasione, anche, per consolidare e sentirsi “comunità”.
Il gioioso annuncio della nascita del Signore non può essere richiuso tra le mura dell’edificio sacro, ma deve uscire fuori per raggiungere – direbbe papa Francesco – le “periferie”. Sono questi, dunque, gli obiettivi dei giovani organizzatori del presepe. Il suono delle musiche natalizie, gli odori della paglia, della iuta, del fumo dei falò, il bagliore delle luci, la presenza degli animali, il fluire dei visitatori, renderanno il quartiere del centro storico vivo ed animato, ma soprattutto sarà spazio per una “buona evangelizzazione” di una nascita importante che ha segnato la storia di tutti gli uomini.
Il programma dell’evento prevede cerimonie religiose ma anche iniziative culinarie e folklorstiche: l’inaugurazione per giovedì 26 dicembre alle ore 17; domenica 29 la Sacra Famiglia alle ore 19,00 si sposterà in chiesa per la Consacrazione delle famiglie; infine il 6 gennaio 2014 dopo la Messa delle ore 11 i Magi accompagneranno la processione del “Bambinello” per le vie del quartiere.
Tra le iniziative “originali” è previsto: la degustazione della ricotta calda il 26 dicembre, il “pani cunsato” la domenica del 29, la degustazione di ceci il 4 gennaio, delle fave il 5; infine la distribuzioni dei biscotti “sciuti ra macchina” il 6 gennaio.
L’ultima sera, il giorno dell’Epifania, si esibirà “Giancarlo Parisi Trio”, concerto di musica popolare con inizio alle 20,30 sul sagrato della Chiesa e allieterà i visitatori nel largo Mentana e negli ambienti del Presepe vivente.
Soddisfatto il nuovo parroco, don Giovanni Bruno Battaglia, per l’entusiasmo dei ragazzi e per il costante impegno che quest’ultimi hanno messo per la realizzazione del presepe: “semplice e umile come quello di Greccio ideato da san Francesco, ma anche l’atmosfera che si vivrà sarà semplice segnata da cose umili come la paglia e la iuta; non dispiace, infine, rivivere le nostre antiche tradizioni riviste e rivissute dagli antichi mestieri del nostro territorio”.
Ai visitatori, dunque, i commenti e le emozioni che potrà suscitare il primo presepe vivente della Parrocchia SS. Ecce Homo di Ragusa.

Il Comitato organizzatore

1536703_10202039017529748_1175632160_n

Annunci

I commenti sono chiusi.