Ecce Homo – Ragusa

pe. giovanni, fidei donum

Il fenomeno dei cori parrocchiali, a Ragusa

1378093_460490577399653_1209446533_n 1381392069_coro_ecce_homo

Ragusa – “Beata perché hai creduto”. E’ il tema scelto per la terza edizione della rassegna dei cori parrocchiali che, ieri sera, nella chiesa dell’Ecce Homo, ha animato con canti pieni di letizia la festa della Madonna del Rosario che sta per entrare nel vivo.

Sette le corali parrocchiali che hanno dato vita alla rassegna. Da quella della stessa parrocchia dell’Ecce Homo, diretta da Antonello Cassarino, alle altre di varie parrocchie cittadine: Angelo Custode, San Francesco d’Assisi, San Giovanni Battista, Santissima Maria di Portosalvo a Marina di Ragusa, Maria Regina di contrada Cisternazzi, San Paolo apostolo. Uno speciale momento di aggregazione che è stato vissuto con la massima intensità da tutti i partecipanti. All’insegna di una passione comune: quella per il canto. Domani, venerdì 11 ottobre, i festeggiamenti proseguono con la Giornata dell’ammalato e dell’anziano. Alle 16 si terrà la santa messa: sarà amministrata l’unzione degli infermi. La celebrazione con la seconda giornata del triduo di predicazione tenuto da padre Giuseppe Damigella, domenicano della comunità di Catania e teologo di Catania, si terrà alle 19. Alle 20,30, poi, nel salone parrocchiale, la compagnia “Gli Amici di sempre” metterà in scena “Chi manicomiu” di Pippo Barone, commedia dialettale in tre atti. Sabato sarà la “Giornata dei ragazzi”. Alle 16, giovani in piazza con animazione, festa e giochi per i bambini e i ragazzi della parrocchia. Alle 19, la santa messa e subito dopo ci sarà l’apertura della fiera del dolce. Alle 20,30, nel salone parrocchiale, la serata musicale con la presenza della “New Pentagramm Horchestra” che darà vita ad una gara di ballo tra tutti coloro che intendono partecipare.

Tra gli altri appuntamenti che meritano rilievo, domenica mattina si terrà il “Risveglio mariano”, iniziativa nata l’anno scorso e che ha fatto registrare un ampio consenso da parte dei residenti del quartiere. Gioiose marce sinfoniche eseguite dalla banda musicale “Alessandro Scarlatti” di Chiaramonte Gulfi annunceranno il giorno di festa percorrendo le numerose viuzze che compongono il territorio parrocchiale. “Ad accompagnare il corpo bandistico – spiega Paolo Antoci, tra i promotori dell’iniziativa – saranno i giovani del comitato per i festeggiamenti insieme con i ragazzi del catechismo e con chiunque vorrà aggregarsi. Si raccoglieranno offerte in denaro per sostenere le spese della festa oppure generi alimentari o prodotti per l’igiene e per la pulizia da donare ai bisognosi. Sono tutti invitati a scendere in strada o ad affacciarsi dal balcone della propria casa al suono delle festose melodie; a contribuire per la realizzazione della festa o a essere solidali nei confronti dei più bisognosi. E’ un modo per creare insieme un clima di festa e di comunità nel nostro quartiere, rivalutando così, in maniera semplice, il centro storico di Ragusa superiore”. Il comitato ringrazia il Comune di Ragusa, la Bapr, i commercianti, l’Ecipa Ragusa, ente di formazione della Cna, e tutti coloro che hanno contribuito e collaborato alla riuscita della festa.

Redazione
http://www.ragusanews.com/articolo/34995/il-fenomeno-dei-cori-parrocchiali-a-ragusa

Annunci

I commenti sono chiusi.