Ecce Homo – Ragusa

pe. giovanni, fidei donum

San Camillo. Servire il Signore nei fratelli

Servire il Signore nei fratelli

1069952_433698953404824_26505895_n 1045015_490883514321634_290789843_n 281589_146734638736525_4471625_n 224674_128072560602733_5586922_n
Cominciando dalla santa carità, come radice di tutte le virtù e come dono
a lui più familiare, dico che san Camillo fu così infiammato di questa santa
virtù, non solo verso Iddio, ma anche verso il prossimo, e particolarmente
verso gli infermi. La loro vista bastava da sola ad intenerirlo, a commuoverlo
e a fargli dimenticare completamente ogni altra attrattiva o soddisfazione
terrena. Quando serviva qualcuno di loro pareva struggersi di amore e
compassione, e volentieri avrebbe preso sopra di sé ogni male per
raddolcire il loro dolore e alleviarli dalle infermità. Considerava tanto
vivamente la persona di Cristo negli infermi, che spesso quando dava loro
da mangiare, immaginandosi che essi fossero il suo Signore, domandava
loro la grazia e il perdono dei suoi peccati. Stava con tale riverenza dinanzi a
loro come stesse proprio alla presenza del Signore.
Non parlava mai d’altro, né più spesso, né con maggior fervore, che della
santa carità, e l’avrebbe voluta imprimere nel cuore di tutti gli uomini.
Per infiammare i suoi religiosi a questa santa virtù, soleva spesso
ricordar loro le dolcissime parole di Gesù Cristo: « Ero malato e mi avete
visitato » (Mt 25,36), le quali in verità pareva che gli fossero scolpite nel
cuore, tante volte le diceva e ripeteva.
Camillo era uomo di tanta carità, che aveva pietà e compassione non
solo verso gli infermi e i moribondi, ma anche in generale verso tutti gli altri
poveri e miserabili.
Aveva il cuore pieno di tanta pietà verso i bisognosi, che soleva dire:
Quando non si trovassero poveri nel mondo, gli uomini dovrebbero andare a
cercarli e cavarli di sotto terra per far loro del bene e usar loro misericordia.

http://www.sancamillo.org/Liturgia_Ore_Sti_Camilli/Testi-pdf/02-Invitatorio%20+%20Letture-S-Camillo.pdf

Annunci

I commenti sono chiusi.